Visualizzazioni totali

lunedì 16 luglio 2018

Contributi a favore delle Micro, Piccole e Medie Imprese per l’attuazione di processi di innovazione

Possono presentare domanda i soggetti, con sede legale e/o unità locale nella Regione Campania, di seguito indicati: a. le Micro e PMI, anche in forma consortile; b. le Reti di Micro, di Piccole e Medie Imprese (MPMI) che intendano realizzare un progetto di rete. Il Piano di investimento aziendale deve essere garantita da almeno 3 MPMI richiedenti il contributo I soggetti devono essere regolarmente costituiti da almeno 2 anni ed iscritti nel Registro delle imprese della Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura, competente per il territorio.

Approfondisci leggendo la SCHEDA

lunedì 9 luglio 2018

Festa del Fiume 2018

L’Associazione giovanile LO STARE INSIEME
partner del progetto “Tanagro Opportunità Giovane”, a titolarità dell’Associazione costituita
dal Comune di Auletta (capofila) e dal Comune di Teggiano (associato)
Organizza il Workshop
FESTA DEL FIUME 2018
Auletta - Localitá Largo Cappelli
Presso la Sala Auditorium “Casa delle Parole”
Domenica 15 Luglio 2018

Programma
ORE 9:30 Presentazione progetto “Tanagro Opportunità Giovane” presso la “Casa delle Parole”.
ORE 11:00 Workshop: “Fiume Tanagro” Inquinamento, potenzialità e prospettive.
ORE 12:30 Inaugurazione “Festa del Fiume” in C.da Ponte Auletta (SA).
ORE 13:00 Pranzo sulle sponde del Fiume Tanagro.
ORE 16:00 Visita guidata percorso naturalistico illuminato da 500 candele.
ORE 17:00 Canti e balli con musica popolare. Area giochi per bambini, degustazione prodotti a Km0.

Intrattenimento con i giochi dell’Associazione “Lo Stare Insieme”.
La manifestazione rientra nell’ambito del LABORATORIO di Sviluppo e sostenibilità ambientale 

(Laboratorio educativo e culturale sui temi della valorizzazione e tutela dell’ambiente), Finanziato dal Programma Ben-Essere
Giovani della Regione Campania
(POR Campania FSE 2014-2020 ASSE I – Obiettivo specifico 2 - Azione 8.1.7 ASSE II - Obiettivo Specifico 11 -
Azione 9.6.7 ASSE III - OT 10 - Obiettivo Specifico 12 - Azione 10.1.5).

lunedì 2 luglio 2018

Il bene torna comune: selezionati 14 immobili


Selezionati 14 immobili inutilizzati da far rinascere nel Meridione: Fondazione CON IL SUD mette a disposizione 4 milioni di euro per salvarli dall’incuria e restituirli alla collettività
Borgomeo: valorizzando i beni culturali in disuso recuperiamo la loro dimensione sociale e una prospettiva comunitaria di sviluppo per il Sud

L’antica sede del municipio di Atella di Napoli, un mulino con frantoio del XIII secolo in provincia di Salerno, un convento carmelitano del ‘700 nel Salento, un ex carcere, un ospedale inutilizzato e addirittura un anfiteatro all’aperto a picco sul mare. Sono solo alcuni dei 14 edifici ammessi alla seconda fase del Bando “Il bene torna comune”, con cui la Fondazione CON IL SUD si propone di recuperare e valorizzare i beni in disuso nell’Italia meridionale, mettendo a disposizione 4 milioni di euro di risorse private.

Per accedere a tutti gli effetti alla fase finale del bando, i proprietari dei 14 immobili ritenuti idonei devono sottoscrivere la convenzione con la Fondazione entro fine luglio. “Il bene torna comune” – giunto alla quarta edizione – si sviluppa infatti in due parti.

In un primo momento, amministratori e proprietari di beni inutilizzati hanno manifestato il proprio interesse a cederli alla comunità locale per almeno 10 anni con regolare contratto di affitto. La Fondazione ha ricevuto 145 candidature da parte di persone fisiche e giuridiche, enti pubblici e privati. Dopo un’attenta valutazione, anche con sopralluoghi tecnici, sono stati individuati 14 beni adatti allo svolgimento di  attività socio culturali: 4 si trovano in Puglia (Palazzo Planelli Sylos a BITONTO – BAVilla Scipione Ammirato a LECCEPalazzo Marchesale Belmonte Pignatelli a GALATONEEx Convento dei Carmelitani a NARDÒ – LE); 4 in Campania (Lanificio Borbonico Sava a NAPOLIMulino e frantoio di Sant’Eustachio a MONTECORVINO ROVELLA – SAEx Municipio di Atella a S. IRPINO – CECasale Teverolaccio a SUCCIVO – CE); 2 sono in Calabria (Palazzo Ducale a VERZINO – KREx Padiglione Imposte dirette a MILETO – VV); 2 in Sicilia (Ex Carcere mandamentale a VIZZINI – CT e Teatro all’aperto Belvedere a TERMINI IMERESE – PA); 1 in Sardegna (Complesso di S. Pietro in Silki a SASSARI); 1 in Basilicata (Palazzo Arcieri a NOVA SIRI – MT). Nove sono di proprietà pubblica e 5 privata.

Da agosto a ottobre si terrà la seconda fase del bando. Le organizzazioni del Terzo settore, in partenariato con enti pubblici o privati del territorio (ad eccezione dei proprietari degli immobili stessi), potranno presentare proposte di valorizzazione dei beni selezionati, in un’ottica di uso collettivo e di restituzione alla collettività. La Fondazione valuterà le proposte privilegiando gli interventi capaci di generare effetti positivi concretiin termini di sviluppo socio-economico per la comunità locale.

“Valorizzare gli immobili inutilizzati, con la partecipazione di proprietari e società civile – ha dichiarato Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione CON IL SUD – significa recuperare la dimensione sociale dei beni culturali e una prospettiva comunitaria di sviluppo di cui il Paese e soprattutto il Sud hanno estremo bisogno”.

Sul sito www.ilbenetornacomune.it, sono disponibili le schede di tutti i beni candidati e dei 14 selezionati, con la possibilità per gli utenti di condividere idee e commenti sugli ammessi alla seconda fase. Attraverso le precedenti edizioni del Bando Storico artistico e culturale (2008, 2011, 2014), la Fondazione CON IL SUD ha sostenuto 28 progetti con oltre 11 milioni di euro.

giovedì 7 giugno 2018

Turismo: Salerno Global Brand

Risultati raggiunti, strategie e sfide per il futuro.

Lunedì 11 Giugno 2010 - ore 18.00

Grand Hotel Salerno

Relatori:

- Gino Acampora - Amministratore Delegato Acampora Travel

- Maria Teresa Cuomo - Docente di Economia dei beni culturali UniSa e Università Milano Bicocca

- Roberto De Luca - Presidente Associazione Articolo 41

- Giuseppe Gagliano - Presidente Federalberghi Salerno


Modera: Franco Esposito - Direttore Telecolore


lunedì 4 giugno 2018

Bando 2018: Sostegno a misure di informazione sulla politica di coesione dell’UE


Bando 2018 “Sostegno a misure di informazione relative alla politica di coesione dell’UE”

Risultati immagini per unione europeaLa Commissione europea ha pubblicato il bando 2018 per il sostegno a misure di informazione sulla politica di coesione dell’UE. Obiettivo primario della call è fornire sostegno alla produzione e diffusione di informazioni e contenuti relativi alla politica di coesione dell’UE, nel rispetto della completa autonomia editoriale dei beneficiari coinvolti.

Le proposte da candidare dovranno illustrare e valutare il ruolo della politica di coesione nel realizzare le priorità politiche dell’UE e nell’affrontare le sfide attuali e future che impegnano l’UE, gli Stati membri, le regioni e le amministrazioni locali. Più specificamente le proposte dovrebbero riguardare il contributo della politica di coesione al fine di:
  • stimolare l’occupazione, la crescita e gli investimenti a livello regionale e nazionale, e migliorare la qualità di vita dei cittadini;
  • contribuire alla realizzazione delle priorità dell’UE e degli Stati membri, che comprendono, oltre alla creazione di posti di lavoro e di crescita, anche la tutela dell’ambiente, la gestione dei cambiamenti climatici, la promozione della ricerca e dell’innovazione;
  • migliorare la coesione economica, sociale e territoriale nell’UE riducendo le disparità tra i Paesi e le regioni dell’UE;
  • aiutare le regioni a gestire correttamente la globalizzazione trovando la propria collocazione nell’economia mondiale;
  • rafforzare il progetto europeo.
I progetti dovranno avere una durata di 12 mesi (indicativamente con inizio da dicembre 2018/gennaio 2019).
Possono partecipare al bando persone giuridiche, stabilite in uno dei Paesi UE, quali:
  • organizzazioni attive nel settore della comunicazione/agenzie di stampa (televisione, radio, stampa, mezzi di comunicazione online, nuovi mezzi di comunicazione e combinazione di diversi mezzi di comunicazione);
  • organizzazioni senza scopo di lucro;
  • università e istituti d’istruzione;
  • centri di ricerca e gruppi di riflessione;
  • associazioni di interesse europeo;
  • soggetti privati;
  • autorità pubbliche (nazionali, regionali e locali) che non siano Autorità di gestione.
Il bando dispone di un budget di 5 milioni di euro. Per ciascun progetto selezionato la sovvenzione UE potrà coprire fino all’80% dei costi totali ammissibili e sarà compresa tra 70mila e 300mila euro. La sovvenzione assumerà la forma del rimborso.
La scadenza per presentare proposte è il 28 giugno 2018

SCADENZA: 28 GIUGNO 2018
CLICCA QUI  LINK

sabato 2 giugno 2018

Portale Europeo per i Giovani


Informazioni e opportunità per i giovani in Europa.


Portale europeo per i giovani – informazioni e opportunità per i giovani di tutta Europa!

Il Portale europeo per i giovani offre informazioni e opportunità, a livello nazionale ed europeo, che possono interessare i giovani che vivono, studiano o lavorano in Europa. Le informazioni, disponibili in 28 lingue, sono raggruppate in 8 temi principali e riguardano 34 paesi.

Struttura del portale

Le informazioni sono organizzate per tema, per esempio istruzione e formazione, creatività e cultura o salute e benessere. Puoi accedere ai vari temi con i pulsanti sulla homepage e sulla barra nella parte superiore di ogni pagina.

Ogni tema comprende anche un certo numero di sottotemi. Per visualizzarli, basta cliccare sui pulsanti dei temi.

Le informazioni riguardano l'Europa e i singoli paesi. Clicca su "Scegli un paese" per passare alle informazioni sui diversi paesi e a quelle su tutta l'Europa. Non tutti gli articoli sono disponibili per ogni paese.

Sul lato destro di quasi tutte le pagine troverai brevi elenchi di notizie ed eventi riguardanti il paese che stai consultando. Clicca sull'articolo o sull'evento per visualizzarne i dettagli, oppure clicca sui pulsanti "Tutti gli eventi" o "Tutte le notizie" per vedere l'elenco completo di eventi e articoli.

Lingue

Puoi selezionare la lingua che desideri con il pulsante in alto a destra su ciascuna pagina. La navigazione nel portale e le informazioni di livello europeo sono disponibili in 28 lingue. Le informazioni riguardanti ogni paese sono disponibili nelle relative lingue nazionali ed eventualmente in inglese.

Se cambi lingua e un determinato articolo non è disponibile nella lingua selezionata, lo vedrai in inglese o nella lingua originale in cui è stato scritto.

Il simbolo del globo terrestre accanto a ogni articolo indica le lingue disponibili. Per visualizzare la versione linguistica desiderata, clicca sul codice della lingua corrispondente. Facendo così cambia anche la lingua di navigazione nel portale.

Aggiornamento dei contenuti

La Commissione europea e la rete Eurodesk aggiornano i contenuti di questo sito. Per maggiori informazioni, cliccare su "Note legali" in fondo alla pagina.

Invia una domanda

Il portale consente ai giovani di trovare una risposta alle loro domande mediante la rete Eurodesk.

Vista il portale: https://europa.eu/youth/eU_it